Permette ai nostri più promettenti ricercatori un fondamentale percorso di formazione.

Federica Facciotti
Istituto europeo di oncologia (IEO), Milano

Così rieduchiamo il sistema immunitario a combattere il cancro

Dopo il liceo scientifico ho studiato Biotecnologie a Milano. Le biotecnologie, all’inizio degli anni 2000, sembravano dare gli strumenti necessari per “aggiustare” diversi meccanismi genetici non funzionanti in patologie umane. Sentivo di voler far parte di quel mondo e dare il mio contributo.

Poi mi sono trasferita a Basilea, dove sono rimasta per quasi 7 anni. Basilea è uno dei pochissimi posti in Europa in cui esiste una consolidata tradizione di immunologia sperimentale, un luogo da cui sono transitati anche moltissimi premi Nobel.

Dopo una breve esperienza negli Stati Uniti grazie ad un finanziamento Start up di AIRC sono rientrata in Italia, all'Istituto europeo di oncologia di Milano, dove con il mio gruppo di ricerca mi occupo di studiare se diverse popolazioni del sistema immunitario, come i neutrofili e le cellule T Natural Killer invarianti (iNKT), interagiscono con lo sviluppo dei tumori del colon-retto.