Permette ai nostri più promettenti ricercatori un fondamentale percorso di formazione.

Luca Tirinato
Università degli Studi “Magna Græcia”, Catanzaro

Di nuovo in Calabria per svelare il punto debole delle cellule staminali del cancro

Sono nato in Calabria, in un piccolo paesino sul mare, Montepaone Lido e oggi, dopo un lungo peregrinare, è qui che sono tornato. Dopo la laurea in Scienze Biologiche, ho capito che avrei voluto guardare in maniera diversa alle Scienze della Vita. Così ho iniziato un dottorato in Ingegneria Biomedica con indirizzo Bio-Nanotecnologico che mi ha aperto le porte ad alcuni dei più importanti laboratori al mondo: il Karolinska Institutet di Stoccolma, poi l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, la King Abdullah University of Science and Technology (KAUST) in Arabia Saudita e, infine, il German Cancer Research Center (DKFZ) di Heidelberg.

Oggi, grazie a una fellowship iCARE-2 cofinanziata da AIRC e Unione europea, ho riportato la mia esperienza in Calabria.

Le mie giornate sono fatte soprattutto di lavoro, ma ho imparato a ritagliarmi un po’ di tempo per me. Amo lo sport (calisthenics, bici, jogging, tennis), la musica, la lettura e viaggiare. E poi, adesso ho la fortuna di essere di nuovo vicino agli amici e alla famiglia. E al mare!