Permette ai nostri più promettenti ricercatori un fondamentale percorso di formazione.

Marco Francesco Morini
Università di Basilea, Basilea

Tumore del fegato: superare la resistenza al sorafenib

Dopo la tesi in Neuroscienze al San Raffaele di Milano ho capito che il mio interesse era la biologia del cancro. Ho proseguito i miei studi con un dottorato all’Istituto FIRC di Oncologia Molecolare (IFOM) di Milano, dove mi sono occupato per quattro anni di angiogenesi, cioè dei meccanismi che portano alla crescita dei vasi sanguigni con cui il tumore si alimenta.

Sono infine arrivato qui a Basilea, un posto unico in Europa per densità di centri di ricerca: a fianco di quelli pubblici, infatti, hanno qui sede importanti aziende farmaceutiche e numerose start up impegnate nei settori più avanzati della ricerca biomedica.

Grazie a una borsa biennale AIRC per l'estero mi occupo, all'interno di un network europeo della resistenza alle terapie dei tumori del fegato in stadio avanzato.