Permette ai nostri più promettenti ricercatori un fondamentale percorso di formazione.

Pasqualino De Antonellis
The Hospital for Sick Children, Toronto

La sfida più difficile: lasciare (temporaneamente) mia figlia per la ricerca

Sono nato a Napoli 40 anni fa. In giovane età, ho perso mia mamma per un cancro esofageo, credo che il mix tra dolore, impotenza e desiderio di fare qualcosa sia alla base di questa scelta di vita. Durante i miei studi universitari la passione per questo lavoro è sempre cresciuta, accentuata da un innato senso di curiosità che mi spinge a cercare sempre una spiegazione a tutto. AIRC mi ha permesso di continuare a credere nei sogni.